Aborto nel secondo trimestre – da 18 a 22 settimane

Se si trova fra la diciottesima e la ventiduesima settimana di gravidanza, l’aborto si pratica con una sedazione (narcosi breve). Durante il giorno dovrà assumere dei farmaci che ammorbidiscono il collo dell’utero e lo dilatano leggermente. il pomeriggio sarà sottoposta all’aborto, dopo essere stata addormentata. A seconda della settimana di gravidanza, la durata dell’intervento varia fra 15 e 25 minuti. Dopo l’intervento, il medico la sveglierà immediatamente. Al termine del trattamento dovrà rimanere circa 3 ore in clinica per il controllo.

 

La permanenza media è di 8 - 10 ore totali.

  

Se non conosce il suo gruppo sanguigno e il fattore RH, provvederemo noi a identificarli. Poiché per l’interruzione della gravidanza è importante soprattutto il fattore RH, dobbiamo sapere se è positivo o negativo. Se il fattore RH è negativo, subito dopo l’intervento le praticheremo un’iniezione di immunoglobulina. Controlleremo anche il tenore di ferro nel sangue (Hb).

 

Non dovrà guidare nelle 24 ore successive.

 

Tre settimane dopo l’aborto dovrà venire in clinica per un controllo. In questa occasione, il medico effettuerà un’ecografia. Potrà effettuare questo controllo anche presso il suo medico.