Aborto nel primo trimestre – raschiamento

Fino alla dodicesima settimana è possibile effettuare un raschiamento. Potrà scegliere fra un’anestesia locale o una sedazione (narcosi breve). Nel secondo caso, verrà prima addormentata. Se ha scelto l’anestesia locale, sentirà soprattutto le iniezioni per l’anestesia, poi probabilmente dei crampi come quelli delle mestruazioni. Talvolta è necessario assumere compresse di prostaglandina alcune ore prima dell’intervento per rendere più morbido il collo dell’utero. Per l’intervento occorrono da 5 a 10 minuti. Se ha scelto la sedazione, al termine dell’intervento il medico la sveglierà immediatamente. Al termine del trattamento dovrà rimanere circa 1 - 2 ore in clinica per il controllo.

 

La permanenza media è di 5 ore totali.

 

Subito dopo l'intervento potrà farsi inserire una spirale.

 

A partire da 8 settimane di gravidanza, dovranno essere definiti il suo gruppo sanguigno e il fattore RH, se non sono ancora noti. Poiché per l’interruzione della gravidanza è importante soprattutto il fattore RH, dobbiamo sapere se è positivo o negativo. Se il fattore RH è negativo, subito dopo l’intervento le praticheremo un’iniezione di immunoglobulina.

 

Dopo un intervento in sedazione non dovrà guidare per 24 ore.

 

Tre settimane dopo l’aborto dovrà venire in clinica per un controllo. In questa occasione, il medico effettuerà un’ecografia. Potrà effettuare questo controllo anche presso il suo medico.